Note informative

In questa sezione potete visionare gli abstract delle Note Informative.
Per ricevere i documenti integrali potete contattare lo Studio al seguente indirizzo mail: milano@studioverna.it o chiamando il numero 02.802301.

LA NUOVA IMU

12/2020

La legge di bilancio 2020 sopprime la Tasi accorpandola nell’Imu per la quale è prevista una nuova disciplina, basata sul vecchio impianto normativo. Il costo complessivo per i contribuenti rimane sostanzialmente invariato, ma sono introdotte alcune novità, tra cui: i) la precisazione che l’area pertinenziale non è tassata se accatastata unitariamente al fabbricato; ii) la rilevanza degli effetti delle variazioni del valore di mercato delle aree edificabili già dall’anno in corso, e non a decorrere dall’anno successivo; iii) il nuovo termine del 30 giugno per la denuncia annuale.

L’AGENZIA SPIEGA I NUOVI CONTROLLI DEL COMMITTENTE SUL VERSAMENTO DELLE RITENUTE DA PARTE DEGLI APPALTATORI

11/2020

A decorrere dal 1° gennaio 2020 il committente deve verificare il versamento delle ritenute fiscali sulle retribuzioni ai lavoratori impiegati dall’impresa a cui è stata affidata un’opera o un servizio, e sospendere il pagamento dei corrispettivi dalla stessa maturati in caso di impedimento ai controlli o riscontro dei versamenti omessi. I primi obblighi comunicativi nei confronti dei committenti dovranno essere assolti entro il 24 febbraio. Il 12 febbraio l’Agenzia delle entrate ha pubblicato la circolare n.1 la cui corposità conferma le complessità procedurali dei nuovi obblighi, introducendo ulteriori compiti per i committenti.

PANORAMICA SUI BONUS EDILIZI 2020

10/2020

La legge di bilancio 2020 proroga l’aumento al 50% della detrazione sugli interventi di recupero edilizio, l’aumento al 65% o 50% della detrazione per gli interventi di risparmio energetico e introduce il bonus del 90% per la sistemazione delle facciate.

GLI INCENTIVI INDUSTRIA 4.0

9/2020

La legge di bilancio 2020 ha rinnovato le agevolazioni a supporto dei processi di trasformazione digitale delle imprese: le precedenti note informative hanno illustrato i tre nuovi crediti d’imposta che sostituiscono il super ed iper ammortamento e i nuovi bonus per attività di ricerca, innovazione e design. Completano il quadro degli interventi il bonus per la formazione del personale impiegato nei processi di trasformazione tecnologica e digitale e la nuova Sabatini, rinnovata con la previsione del contributo per gli investimenti innovativi realizzati nelle regioni del Sud e per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature a basso impatto ambientale. Infine è stato prorogato il credito d’imposta, non ancora reso operativo nel 2019, per la partecipazione a fiere internazionali.

IL NUOVO CREDITO D’IMPOSTA PER RICERCA E SVILUPPO

8/2020

La legge di bilancio 2020 riforma le agevolazioni per l’attività di ricerca e sviluppo introducendo un credito d’imposta del 12% per tale attività oltre che, nella misura del 6%, per l’attività di innovazione tecnologica nonché di design ed ideazione estetica.

IL NUOVO OBBLIGO DI REVISIONE CONTABILE NELLE PICCOLE S.R.L.

7/2020

Il codice della crisi ha introdotto in un gran numero di s.r.l. di non elevate dimensioni l’obbligo della revisione contabile del bilancio, destinato a creare formalità e costi spesso sproporzionati alla natura e alle dimensioni dell’impresa. Merita fare il punto sullo “stato dell’arte” ricorrendo anche a criteri di ragionevolezza.

IL NUOVO CREDITO D’IMPOSTA PER GLI INVESTIMENTI

6/2020

La legge di bilancio 2020 sostituisce i super e gli iper-ammortamenti con un credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi e in beni, anche immateriali, “Industria 4.0”. La misura della nuova agevolazione è differenziata a seconda della tipologia degli investimenti.

CONTINUA LA STRETTA SULLE COMPENSAZIONI

5/2020

Le compensazioni in F24 di crediti superiori a 5.000 euro possono essere effettuate solo dal decimo giorno successivo alla presentazione della dichiarazione da cui emerge il credito.  

LA RIDETERMINAZIONE DEL COSTO FISCALE DELLE PARTECIPAZIONI E DEI TERRENI DETENUTI DA PERSONE FISICHE

4/2020

Le persone fisiche possono rideterminare il costo fiscale delle partecipazioni e dei terreni posseduti al 1° gennaio 2020 mediante una perizia di stima asseverata e versamento di un’imposta sostitutiva dell’11% sul valore rivalutato dei terreni e delle partecipazioni.

NUOVA CHANCE PER RIVALUTARE I BENI D’IMPRESA

3/2020

La legge di bilancio offre alle imprese la possibilità di rivalutare, pagando un’imposta sostitutiva, i beni materiali ed immateriali e le partecipazioni di controllo e di collegamento risultanti dai bilanci degli esercizi in corso al 31 dicembre 2018.