In primo piano

Lo studio verna società professionale ha compiuto 40 anni!

13 Dicembre 2013

Il 13 dicembre 1973, quando a Milano Giuseppe Verna e Vittorio Cesarini, costituivano sotto forma di società semplice lo studio verna, molti ritenevano che la libera professione potesse essere svolta solo personalmente e non in forma societaria, di cui dubitavano persino la liceità.

Sono passati oltre quaranta anni da quella decisione coraggiosa, successivamente condivisa da altri colleghi entrati in studio per esercitare in comune la professione di dottore commercialista, per seguire una politica di qualità ed offrire consulenze specialistiche.

E’ stato percorso, con innesti e sostituzioni nella compagine sociale,  un cammino non facile, ma ricco di successi, basato su correttezza, impegno, competenza, indipendenza di giudizio e ricerca della qualità che hanno caratterizzato le prestazioni professionali, offerte attualmente ad imprenditori e magistrati, dai nostri studi di Milano, Varese, Reggio Emilia e Busto Arsizio.

Il nostro programma è quello di proseguire con lena nel cammino intrapreso 40 anni orsono, consapevoli, soprattutto in questo momento di crisi aziendali e di elevata tassazione, che l’economia di mercato non può riprendersi e svilupparsi senza il concorso di un’adeguata consulenza professionale.

Capital marzo 2008

01 Marzo 2008

Capital

Codice etico dello studio

In adempimento al sistema di certificazione della qualità suindicato lo studio ha adottato unCodice etico il cui rispetto si aggiunge a quello del Codice deontologico della nostra professione. Il Codice etico adottato deve, però, essere rispettato non solo dagli undici dottori commercialisti che attualmente esercitano la professione nell’ambito dello studio medesimo, ma da tutti i suoi addetti, praticanti ed impiegati, e quindi regola i rapporti sia interni, sia esterni dello studio. si tratta di un documento volutamente breve in quanto intende fissare, in modo chiaro e preciso, poche ma fondamentali regole che tutti i componenti dello studio devono condividere ed osservare.

Principi generali

1. Lo studio verna società professionale opera nel rispetto delle leggi e dei regolamenti.

2. Lo svolgimento della prestazione professionale deve essere per quanto possibile documentato e verificabile.

3. Lo studio, attraverso i suoi soci, collaboratori associati, professionisti, praticanti e dipendenti, persegue una condotta di qualità, specializzazione, correttezza e reciproca collaborazione.

Disposizioni applicative

4. I componenti dello studio, nei loro rapporti con gli altri componenti e con i terzi, forniscono informazioni e messaggi corretti, chiari e precisi.

5. I componenti dello studio svolgono i loro compiti con tempestività e diligenza.

6. I componenti dello studio che, nello svolgimento dei loro compiti, avvertissero difficoltà, che nonostante il loro impegno non possono risolvere, devono farlo presente agli altri componenti, ritenuti più esperti, chiedendo ed ottenendo la loro collaborazione.

Disposizioni particolari per gli iscritti all’albo

7. Il professionista è tenuto a mantenere la competenza e la capacità professionale richieste per svolgere qualitativamente e diligentemente la professione nel settore in cui opera[1].

8. Il professionista deve dedicare a ciascuna pratica affidatagli la diligenza richiesta per il suo corretto svolgimento prima di trasmettere il risultato delle sue prestazioni a colui che gliela ha affidata[2].

9. Il professionista deve informare il cliente e, se opportuno, un socio, con chiarezza e tempestività, degli elementi essenziali e delle difficoltà all’inizio dell’incarico e, se modificati, nel corso del suo svolgimento[3].

[1] Ripreso dall’art. 8 del Codice deontologico dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili

[2] Vedasi nota precedente

[3] Ripreso dall’art. 22 del Codice deontologico dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili